Home / CAMERETTE  / Camerette a ponte: tante soluzioni per ottimizzare gli spazi

Camerette a ponte: tante soluzioni per ottimizzare gli spazi

Nate per arredare principalmente spazi piccoli, le camerette a ponte rappresentano oggi una soluzione di design veramente efficace per tante categorie di ambienti. Di sicuro per le metrature più piccole sono la soluzione ideale per rendere funzionali

camerette a ponte

Nate per arredare principalmente spazi piccoli, le camerette a ponte rappresentano oggi una soluzione di design veramente efficace per tante categorie di ambienti.

Di sicuro per le metrature più piccole sono la soluzione ideale per rendere funzionali al massimo gli spazi ma, è chiaro che, questa tipologia di camera, è scelta sempre di più anche da chi ha grandi metrature a disposizione proprio perchè, ottimizzando gli spazi, garantisce migliore vivibilità.

Camerette a ponte: soluzioni a portata di mano

Armadi e contenitori sospesi che sfruttano al massimo le altezze con al di sotto letti e piani d’appoggio come scrivanie e mensole: questo è il concetto di “ponte”.

Gli armadi nella cameretta a ponte sono solitamente disposti sui due lati esterni con la parte inferiore corredata da cassetti mentre nella parte centrale/superiore si sviluppano mezzi armadi contenitori che fanno da cappello alla struttura.

Il letto è, di solito, sempre a disposizione diventando un divano nelle ore diurne, presentandosi, inoltre, abbastanza alto in modo da accogliere nella parte inferiore un altro letto estraibile o un cassettone da utilizzare come ulteriore contenitore.

Cameretta a ponte per bambini

Colori vivaci, tanti contenitori per i giochi e accessori studiati proprio per i più piccoli: ecco la cameretta a ponte per bambini. Esistono varie tipologie di composizione con letto singolo e a due o più lettini.

Cameretta a ponte con due o più lettini

Ideale per accogliere più bambini con una equa divisione degli spazi evitando, forse, eccessivi litigi e tirate di capelli.

Per le soluzioni a due lettini, le camerette a ponte si presentano con una struttura standard del ponte che copre i due lettini che possono essere disposti in modo parallelo, se gli spazi permettono, oppure con un letto tipo divano e uno estraibile all’occorrenza.

Stesso discorso per le camerette con più lettini (di solito sono massimo tre) che, nel caso di spazi eccessivamente ridotti, non avranno problemi a svilupparsi in altezza.

Camerette angolari

Per sfruttare al massimo due pareti adiacenti la soluzione ottimale sarà la cameretta a ponte angolare in quanto permette di avere un armadio più profondo all’altezza della giunzione delle pareti creando, anche, delle mini cabine armadio dove possibile.

Camerette  con letto a una piazza e mezza

Ideale sicuramente per ragazzi adolescenti e figli unici oppure adolescenti con stanza personale le camerette a ponte con letto a una piazza e mezza sono la soluzione ottimale.

L’unica variante dal classico ponte è proprio la dimensione del letto che, comunque, andrà a ridurre il numero di mensole e/o contenitori proprio a vantaggio del letto. Proprio per questi motivi è comunque consigliabile a ragazzi più grandicelli che non hanno più tanti giocattoli da gestire.

Dimensioni e finiture: come scegliere

Una cameretta a ponte standard ha delle dimensioni che vanno dai 210 cm ai 270 cm con un minimo di profondità di 60 cm. Ovviamente parliamo della classica camera con armadi a colonna laterali.

Le finiture sono molteplici ma, quelle più gettonate sono i laccati e i laminati. Ovviamente parlando di laccati è preferibile usarli per creare un’anta particolare, magari, posta in alto per evitare che i bambini, giocando, possano rovinarla. I colori la fanno sicuramente da padroni e spaziano dall’arancio al blu passando per simpatici accostamenti come il fuxia e il verde.

Pro e contro delle camere a ponte

Cominciamo valutando l’unico contro di questa tipologia di arredo: la cameretta a ponte di sicuro lascia poco spazio alla creatività perchè deve, per rispetto al nome che porta, mantenere una certa composizione.

Pensando ai vantaggi, invece, è possibile stilare un vero e proprio elenco:

  • garantisce lo sfruttamento massimo degli spazi a disposizione;
  • si adatta ad ogni tipo di metratura;
  • riesce a mettere insieme tanti posti letto senza sacrificare lo spazio calpestabile;
  • permette vari accostamenti di colori e materiali;
  • garantisce armadi e contenitori a volontà.

Le camerette a ponte nascono come risposta all’esigenza di ottimizzare gli spazi senza sacrificare armadi e contenitori e, perchè no, mensole e piani d’appoggio e a quanto pare ci sono riuscite alla grande.

Hai una cameretta a ponte? Perchè hai optato per questa soluzione?

POST TAGS:
Review overview
})(jQuery)