Carta e tessuti da parati: la nuova tendenza dell’interior design

Carta e tessuti da parati: la nuova tendenza dell’interior design

(Ultimo aggiornamento: Giugno 13, 2019)

La carta da parati soddisfa un bisogno atavico dell’uomo, ovvero quello di decorare con motivi e disegni le pareti che delimitano il suo spazio domestico di vita.

Basti pensare ai primitivi disegni stilizzati all’interno delle grotte o ai geroglifici egiziani, fino ad arrivare a periodi più recenti della nostra storia, con le classi borghesi e nobili che amavano abbellire la casa con affreschi, tendaggi, arazzi e rivestimenti in stucco, legno o porcellana.

Nel XII secolo comincia ad arrivare in Europa, importata dalla Cina, la carta, e cinque secoli più tardi, nel XVII secolo, si ha in Francia (dove a tutt’oggi è molto diffusa) l’invenzione della prima carta da parati vera e propria, dipinta a mano.

Oggi la carta da parati è realizzata in maniera industriale, con migliaia di motivi e disegni pre-stampati tra cui scegliere, ed acquistabile in comodi rulli di dimensioni prestabilite da apposite direttive europee.

In Italia la carta da parati ha avuto un discreto mercato fino agli ‘70, per conoscere poi un lento declino. Da alcuni anni però, forse anche per la grande riscoperta del vintage, la carta da parati sta riguadagnando terreno, ed è un vero trend in crescita per ciò che riguarda l’interior design delle nuove abitazioni (ma anche negozi, show room, hotel e spazi commerciali).

E in questo nuovo boom delle carta da parati gioca sicuramente un ruolo fondamentale l’azienda Misha, che ha fatto dell’unione tra innovazione e tradizione il suo indiscutibile punto di forza (il nome stesso nasce dall’accoppiamento delle iniziali di Milano e Shanghai).

Le esclusive carte da parati Misha sono realizzate partendo da motivi e disegni tradizionali curati appositamente da artisti selezionati, per offrire all’acquirente un wallcovering emozionante, che trasformi le mura di casa in un vero e proprio viaggio verso terre lontane o addirittura oniriche e fiabesche.

Misha è inoltre in grado di realizzare preziose carte da parati su misura (i disegni delle carte da parati possono infatti essere personalizzati nei colori, nei soggetti e nel tipo di fondo), di altissima qualità, per un’esperienza che si fa così unica e irripetibile, un “abito cucito su misura” in base al mood degli interni e del vissuto di chi li abita (il wallcovering può perfino essere applicato sul pavimento, ricoperto con speciali resine, oppure al soffitto, dando vita a meravigliose atmosfere completamente avvolgenti).

misha wallcoverings

E non abbiamo utilizzato casualmente l’espressione “abito su misura”; oggi la carta da parati è anche in “tessuto non tessuto” (TNT), un rivestimento che può essere realizzato in lino, cotone, seta o iuta (anche se la seta, nelle sue varie tipologie, è sicuramente la protagonista).

Le carte da parati in tessuto sono molto resistenti e di qualità superiore rispetto alla carta; inoltre offrono un numero di vantaggi non indifferente: sono traspiranti, ignifughe, offrono un altissimo livello d’isolamento e rendono l’acustica di un ambiente molto più pacata.

La tappezzeria in tessuto ha infine il grandissimo vantaggio di essere applicabile direttamente sui muri, risultando quindi più facile da mettere.

Letture consigliate:

Decorazione camerette bambini

Idee per le camerette dei neonati

Ricerche correlate: